ARTMARKET COM
ARTMARKET COM
7,58 EUR (+2,71%)
Chiuso 15 min Ritardato - Euronext Paris
Apertura: 7,38
Variazione: +0,20
Volumi: 31.593
Minimo: 7,18
Massimi: 7,60
Distanza Mas/Min: 0,42
Tipologia: Azioni
Ticker: PRC
ISIN: FR0000074783

Artprice by Artmarket.com: La situazione del mercato della Street Art nel mondo

  • 22
Artprice by Artmarket.com: La situazione del mercato della Street Art nel mondo

PR Newswire

PARIGI, 22 ottobre 2020 /PRNewswire/ -- Durante la sua asta online lo scorso 28 maggio, Phillips ha venduto il lotto Happy Choppers (2003) di Banksy per 39.000 dollari. Nulla di sorprendente, se non fosse che l'opera è una serigrafia numerata 621/750, acquistata quattro anni prima per 4.500 dollari, il che vuol dire che il suo valore è aumentato ogni anno del 70%.

Festival Peinture Fraîche (Wet Paint Festival) at the Halle Debourg in Lyon, from 2 to 25 October, 2020 - extended until 1 November 2020

Festival Peinture Fraîche (Festival Pittura Fresca) presso la Halle Debourg a Lione, dal 2 al 25 ottobre 2020 – prorogato fino al 1° novembre 2020
www.peinturefraichefestival.fr

«La street art è un tipo di arte davvero universale che si può trovare dappertutto – da Rio a Berlino – e il cui posto nel mercato dell'arte sta evolvendo molto velocemente» osserva thierry Ehrmann, presidente e fondatore di Artmarket.com e del suo dipartimento Artprice. «È un mercato che ha impiegato 15 anni per consolidarsi e ora sta finalmente raggiungendo la sua maturità. Oggi rappresenta un segmento a sé stante, con le sue proprie star e i suoi propri capolavori... ma anche con numerose edizioni, alcune più importanti o più accessibili di altre».

Opere "in circolazione"

La street art è per natura un'opera creata in un contesto urbano. Non appena lascia la strada per essere esposta in una galleria o scambiata in una sala d'asta, necessariamente perde buona parte della sua essenza. Ciò non toglie che esista un vero e proprio mercato, anche molto dinamico, della street art.

Lo sviluppo del mercato della street art sembra aver attinto molto da una serie di altre correnti artistiche relativamente recenti (come la "land art").  Gli street artist possono tenere traccia dei loro interventi in luoghi pubblici grazie alla fotografia, possono anche realizzare piccole opere, disegni o serigrafie basandosi su creazioni di strada originali, oppure possono creare un secondo corpus di dipinti e sculture originali accanto all'opera realizzata all'aperto. Tutte queste "derivazioni" stanno attualmente passando di mano e molte finiscono nelle sale d'asta, andando a costituire un vero e proprio "deep market".

I 4 pilastri del mercato

Jean-Michel Basquiat ha lasciato il suo segno nelle strade di New York nei primi anni '80, ma è rimasto uno street artist per tutta la sua (breve) vita? I suoi dipinti e disegni – che valgono milioni di dollari – fanno ancora parte dell'arte urbana? Nel 2019, le opere di Jean-Michel Basquiat hanno generato 130 milioni di dollari nel mercato secondario e quelle di Keith Haring 42 milioni. Questi due grandi artisti contemporanei vengono in genere associati alla street art, ma in realtà non sono catalogati come tali.

Un'ambiguità di questo genere sembra riguardare anche il più recente mega-fenomeno Kaws (108 milioni di dollari nel 2019) che nel corso della sua carriera si è a poco a poco allontanato dalla sua iniziale pratica della street art. I suoi dipinti e le sue sculture, messi in vendita dalle più grandi gallerie d'arte contemporanea, hanno sedotto un vasto mercato internazionale, specialmente in Asia.

Controcorrente, anche se un po' ironicamente, troviamo ovviamente l'artista anonimo Banksy (28 milioni di dollari nel 2019) che mantiene volutamente la propria presenza negli spazi urbani in giro per il mondo.

15 anni per creare un mercato strutturato...

Nessuno incarna la rapida evoluzione del mercato della street art meglio di Banksy e del suo curriculum di vendite:

  • I suoi primi quadri furono venduti all'asta nel 2005
  • Il suo fatturato d'asta ha raggiunto il picco poco prima della crisi dei subprime
  • 10 anni di crescita di fatturato più o meno costante tra il 2010 e il 2019
  • Una resilienza eccezionale di fronte alla crisi del Covid

In Banksy, la corrente della street art ha senza dubbio trovato la sua figura di spicco e in seguito al "fenomeno Banksy" è emerso un intero mercato con tre nomi divenuti imprescindibili: l'artista francese Invader (4 milioni di dollari nel 2019), l'inglese Stik (1 milione di dollari) e l'americano Obey (1 milione di dollari), il quale, da solo, nel 2019 ha venduto all'asta oltre 700 lotti.

Ci sono altri street artist che generano diverse decine di migliaia di dollari ogni anno (Jonone, Mr Brainwash, Futura 2000, Vhils, JR, ecc.), ma il mercato della maggior parte degli street artist resta ancora fragile. Ciò vale anche per artisti relativamente affermati come Ernest Pignon-Ernest, il cui fatturato registra solitamente una media di 50.000 dollari all'anno.

Aste dedicate

Nel febbraio del 2008, Bonhams ha organizzato a Londra la prima vendita all'asta dedicata alla street art. Poco dopo, anche Phillips ha proposto una sessione per l'arte contemporanea e urbana. Ma la crisi dei subprime e le sue ripercussioni hanno fermato la crescita di queste sessioni, abbandonate da Phillips nel 2009 e da Bonhams nel 2013.

Anche Artcurial aveva iniziato le sue vendite dedicate all'arte urbana nel 2008, senza mai abbandonarle.  Oggi la prima casa d'aste francese, che nel 2019 ha organizzato quattro sessioni di street art, domina chiaramente questo mercato di nicchia. Nel 2009, le vendite dedicate alla street art hanno generato 10 milioni di dollari da 3.000 lotti nelle varie aste sparse tra Europa e Stati Uniti.  Digard e Cornette de Saint-Cyr a Parigi, Tate Ward a Londra, Heritage a Dallas a Julien a Los Angeles.

Un mercato interessante

Christie's e Sotheby's preferiscono includere opere di street art nei loro cataloghi, soprattutto quelli delle aste più prestigiose. Nel luglio 2020, Sotheby's ha venduto il trittico Mediterranean Sea View (2017) di Banksy per 2,9 milioni di dollari in un'asta straordinaria intitolata Rembrandt to Richter. Circondata da artisti così autorevoli, era destino che l'opera di Banksy strappasse un'offerta tanto elevata.

Inoltre, dopo l'autodistruzione nel 2018 del suo quadro Girl with Balloon (2006), la vendita di qualsiasi opera di Banksy in un'asta dal vivo ha destato sempre molto interesse. Nel febbraio del 2020, presso Artcurial, la fotografia Raising the steaks (2001), realizzata da Steve Lazarides ma incorniciata dallo stesso Banksy, ha raggiunto gli 84.500 dollari. Non si poteva escludere che Banksy avesse nascosto un'altra sorpresa all'interno dell'opera, debitamente accompagnata dalla sua PEST Control (certificato di autenticità creato dall'artista stesso). 

Contatta il dipartimento di Econometria di Artprice per domande sui nostri indici e dati statistici nonché per i nostri servizi di studi personalizzati: econometrics@artprice.com

Image: [https://imgpublic.artprice.com/img/wp/sites/11/2020/10/Festival-Peinture-Fraiche.jpg]

Copyright 1987-2020 Thierry Ehrmann www.artprice.com - www.artmarket.com

Prova i nostri servizi (demo gratuita): https://www.artprice.com/artist/15079/wassily-kandinsky

Abbonati ai nostri servizi: https://www.artprice.com/subscription

A proposito di Artmarket:

Artmarket.com è quotata su Eurolist di Euronext Parigi, SRD long only e Euroclear: 7478 – Bloomberg: PRC – Reuters: ARTF.

Scopri Artmarket e il suo dipartimento Artprice in video: https://en.artprice.com/video

Artmarket, con il suo dipartimento Artprice, è stata fondata nel 1997 dal CEO Thierry Ehrmann. Artmarket, con il suo dipartimento Artprice, è controllata dal Groupe Serveur, creato nel 1987.

Biografia certificata Who's Who ©:

https://imgpublic.artprice.com/img/wp/sites/11/2019/10/biographie_oct2019_WhosWho_thierryEhrmann.pdf

Artmarket è un operatore globale del Mercato dell'Arte che comprende, tra le altre strutture, il dipartimento Artprice, leader mondiale nella raccolta, gestione e utilizzo delle informazioni sul mercato dell'arte storico e attuale in banche dati che contengono più di 30 milioni di indici e risultati di aggiudicazione, per oltre 740.000 artisti.

Artprice Images® consente l'accesso illimitato alla più grande banca immagini al mondo dedicata al Mercato dell'Arte: ben 180 milioni di fotografie digitali o riproduzioni incise di opere d'arte dal 1700 fino a oggi, corredate dai commenti dei nostri storici dell'arte.

Artmarket, con il suo dipartimento Artprice, raccoglie dati su base permanente da 6300 Case d'Asta e produce informazioni chiave sul Mercato dell'Arte per le principali agenzie di stampa e comunicazione (7.200 pubblicazioni). I 4,5 milioni di utenti registrati hanno accesso agli annunci pubblicati dagli altri utenti registrati. Oggi questa rete rappresenta il Global Standardized Marketplace®, leader nella compravendita di opere d'arte a un prezzo fisso o di offerta (aste regolate dai paragrafi 2 e 3 dell'Articolo L 321.3 del Codice di Commercio Francese).

Artmarket, con il suo dipartimento Artprice, ha ricevuto il marchio di Stato "Società Innovativa" dalla Banca Pubblica di Investimento (BPI) (per la seconda volta nel novembre del 2018 per altri 3 anni), che sostiene la società nel progetto di consolidamento della sua posizione come operatore globale del mercato dell'arte.

Rapporto 2019 sul Mercato Globale dell'Arte di Artprice, Artmarket, pubblicato nel febbraio del 2020:

https://www.artprice.com/artprice-reports/the-art-market-in-2019

Indice dei comunicati stampa pubblicati da Artmarket con il suo dipartimento Artprice:

http://serveur.serveur.com/press_release/pressreleaseen.htm

Segui tutte le notizie sul Mercato dell'Arte in tempo reale con Artmarket e il suo dipartimento Artprice su Facebook e Twitter:

https://www.facebook.com/artpricedotcom/ (4,9 milioni di follower)

https://twitter.com/artmarketdotcom

https://twitter.com/artpricedotcom

Scopri l'alchimia e l'universo di Artmarket e del suo dipartimento Artprice http://web.artprice.com/video con sede presso il celebre Museo di Arte Contemporanea l'Organe "La Demeure du Chaos" (New York Times dixit): https://issuu.com/demeureduchaos/docs/demeureduchaos-abodeofchaos-opus-ix-1999-2013

L'Obs - Il museo del Futuro: https://youtu.be/29LXBPJrs-o

https://www.facebook.com/la.demeure.du.chaos.theabodeofchaos999

(4,5 milioni di follower)

https://vimeo.com/124643720

Photo - https://mma.prnewswire.com/media/1316267/Artmarket_Festival_Peinture_Fraiche.jpg
Logo - https://mma.prnewswire.com/media/1009603/Art_Market_logo.jpg

Contatta Artmarket.com e il suo dipartimento Artprice - Contatti: ir@artmarket.com

 

Art Market logo

 

PR Newswire

PR Newswire è un'agenzia stampa statunitense con sede a New York[1][2], specializzata nella stesura e diffusione di comunicati stampa.