Rischi associati al trading di criptovalute

  • 28
  • 0
È rischioso investire o speculare sulle criptovalute? Alcune criptovalute espongono a rischi maggiori rispetto ad altre? In questo articolo cercheremo di elencare i rischi che corrono i trader di criptovalute.

Rischio 1: le criptovalute sono beni immateriali.



Acquistare delle criptovalute equivale a comprare la moneta di supporto di una blockchain o investire in un progetto. La moneta acquistata è immateriale. Per alcuni si tratta soltanto di fumo negli occhi. Se la blockchain fallisce, o se il progetto non giunge mai a compimento, la criptovaluta non vale assolutamente nulla sul mercato.

Rischio 2: le criptovalute funzionano su un mercato decentralizzato.



Per “decentralizzato” si intende una totale assenza di controllo. Non a caso questo universo pullula di scam (frodi) e di raccolte fondi spazzatura senza alcun reale progetto alle spalle. Nel "white paper" di una criptovaluta, i rispettivi creatori possono scrivere tutto quello che vogliono, mentire, inventare progetti irrealizzabili ma che attireranno investitori. In caso di progetto spazzatura, non ci sarà alcuna autorità alla quale gli investitori potranno rivolgersi per sporgere denuncia. La quotazione della criptovaluta resterà aperta, ma finirà gioco forza a zero.

Rischio 3: creatori che scappano con il denaro dell’ICO.



Oltre agli scam (progetti falsi o irrealizzabili), alcune società raccolgono fondi (ICO sulle criptovalute) per poi scappare con il denaro, senza mai fornire agli investitori la criptovaluta promessa. In questo caso si tratta di autentiche frodi. Tuttavia, ce ne sono così tante che qualche investitore ci casca. E, vale la pena ripeterlo, non c’è alcuna autorità di controllo a cui rivolgersi. Se per caso investite in un prodotto del genere, dite pure addio al vostro investimento.

Rischio 4: gli errori di trasferimento.



Purtroppo basta poco. È sufficiente un semplice trasferimento a un indirizzo wallet sbagliato o al wallet di un’altra criptovaluta. E in un colpo solo avrete perso l’intero investimento! Siate prudenti quando mettete mano al vostro portafoglio di criptovalute.
Leggete anche: Problema di trasferimento per l’Ethereum (ETH)

Rischio 5: la volatilità delle criptovalute.



I mercati delle monete elettroniche sono molto volatili. Non è raro vedere alcune criptovalute raddoppiare o triplicare il proprio valore in meno di un’ora. Ma capita anche spesso che perdano il 90% in qualche minuto. La volatilità è un rischio; occorre esserne consapevoli.

Rischio 6: lo stoccaggio di criptovalute.



Evitate di lasciare le criptovalute sulla piattaforma di scambio che vi ha permesso di acquistarle. Ve lo consiglio vivamente. Perché? Perché anche queste piattaforme non sono regolate. Non mi stupirei se nei prossimi mesi alcune piattaforme chiudessero i battenti portando con sé tutte le criptovalute acquistate dai clienti.
Vi consiglio di depositare le monete elettroniche su un wallet privato. Tuttavia, questa opzione non è sempre disponibile. In tal caso, due sono le possibilità a disposizione degli investitori: lasciare le criptovalute sulla piattaforma di scambio o spostarle su apposite piattaforme di wallet. Secondo me, il rischio è lo stesso.
Infine, detenere criptovalute su wallet privati o su una chiave NANO S comporta comunque dei rischi. Una chiave privata potrebbe essere rubata o potreste smarrire la chiave NANO S. Quando avete a che fare con il vostro wallet di criptovalute, la sicurezza non è mai troppa.



Articoli complementari

Informazioni sull'autore

  • 4
  • 20
  • 179
  • 1

Aggiungi un commento

no pic

Commenti

0 Commenti