eToro, una macchina da soldi, ma non per i trader…

  • 14129
  • 1
Il broker eToro è uno dei leader mondiali sul mercato del Forex. Ha tutte le carte in regola per attirare i trader principianti: una grande rete di investimenti sociali, un software di trading semplice e intuitivo, un’accademia di trading, bonus a profusione, una presenza assidua sul Web e una comunicazione efficace. eToro è un’autentica macchina da soldi per i suoi creatori e azionisti; ma per la grande maggioranza dei trader principianti iscritti su questa piattaforma, la storia è ben diversa…

Spread tra i più cari del mercato



Tra i vari vantaggi disponibili, sul sito di eToro si citano gli spread competitivi. Forse abbiamo una visione diversa di cosa significa il termine “competitivo”. eToro è infatti uno dei broker con gli spread più alti sul mercato del Forex. Su questo non ci piove.

Ad esempio, per quanto riguarda la coppia EUR/USD, lo spread è pari a 3 pip. Lo spread applicato dai leader del settore sulla coppia EUR/USD non supera 1 pip (tenendo conto di tutte le commissioni) come dimostra uno studio che ho realizzato di recente: Quale broker Forex presenta i migliori spread? È pertanto possibile trovare dei broker Forex che applicano costi per le operazioni 3 volte più bassi rispetto a quelli praticati da eToro.

Occorre tuttavia fare una precisazione. eToro è un broker con spread fissi (vedere la scheda spread fissi o variabili). Pertanto il costo per l’operazione è lo stesso per tutte le transazioni effettuate, a prescindere dalle condizioni di mercato. Si potrebbe pertanto supporre che eToro compensi gli spread elevati con questo meccanismo. Ma non è affatto così! Facendo un confronto con i suoi concorrenti, si scopre che lo spread sull’EUR/USD è, nella maggior parte dei casi, inferiore a 2 pip, ossia dal 30 al 40% in meno rispetto allo spread offerto da eToro.

A tutti i prodotti negoziabili sono applicati spread elevati. Da notare inoltre che la scelta dei prodotti è molto ridotta, aspetto che limita sensibilmente le possibilità d’investimento.

Sul sito di eToro si precisa che agli investitori “popolari” potrebbero essere applicati spread dimezzati (quindi a un livello simile a quello offerto dai concorrenti che propongono tali spread a tutti i loro clienti). Per usufruire di questo privilegio è però necessario soddisfare una condizione, ossia tutti i trader che replicano le vostre strategie devono investire almeno $ 300.000. In pratica, sono pochissimi i trader a beneficiarne.

Condannati a guadagnare: i bonus di eToro



Il broker eToro offre regolarmente ai nuovi clienti dei bonus per l’apertura di conti e consente inoltre ai trader più navigati di usufruire di numerosi bonus. Questi bonus variano costantemente; tra di essi vi sono ad esempio l’affiliazione di amici, l’invito sui social network direttamente dal vostro account Facebook, un bonus se raggiungete 5 trader che replicano le vostre strategie.

L’obiettivo di eToro è chiaramente quello di spingere i trader ad ampliare la propria rete sociale e diffondere il più possibile il suo marchio sul Web. Da un punto di vista economico e di marketing, si tratta di una strategia sensata. Tuttavia, per il trader i problemi iniziano quando accetta un bonus.

Se fate clic sul link poco visibile delle condizioni generali (documento in inglese sul sito italiano), si legge quanto segue:

“In addition, if we suspect that a user has abused or attempted to abuse a promotion or otherwise acted in bad faith towards us (for instance, if you withdraw your initial deposit) then we reserve the right, at our sole discretion, to deny, withhold or withdraw from that user the promotion and if necessary to cancel any terms and conditions with respect to that user”.

In pratica, dopo che avete accettato un bonus offerto da eToro, quest’ultimo si riserva il diritto di bloccare il prelievo del vostro deposito iniziale. Se non è una frode poco ci manca. La piattaforma cerca infatti di ritorcere contro di voi il bonus che vi ha concesso. Il fatto che non sia possibile riscuotere il bonus prima di un determinato volume di operazioni è assolutamente normale (eToro sblocca progressivamente il bonus). È tuttavia inammissibile che vi sia impedito di prelevare il vostro deposito iniziale in qualunque momento. Questi soldi sono infatti vostri!

Numerosi altri broker adottano questa pratica, soprattutto quelli di opzioni binarie (si veda Bonus offerti dai broker di opzioni binarie: una frode?). Ovviamente, prima di riuscire a sbloccare il bonus avrete tutto il tempo per perdere i fondi sul vostro conto di trading (e il broker non dovrà pertanto sborsare un centesimo).

L’unico modo per evitare questo scenario è indicare, sin dall’apertura del conto, che non volete usufruire di alcun bonus. In tal caso, sarete liberi di prelevare in qualsiasi momento il vostro deposito e gli eventuali guadagni. Dal momento in cui accettate il bonus, eToro potrebbe causarvi dei problemi (e non solo a livello di profitti).

Prelievi di denaro complicati e costosi



Se cercate su Google “etoro problema di prelievo”, troverete i commenti delle poche persone che hanno effettuato un prelievo (e questo perché sono in pochi a guadagnare con questo broker malgrado la sua strategia incentrata sul trading sociale, ma torneremo in seguito su questo argomento). Per prelevare il vostro denaro dovrete superare un vero e proprio percorso a ostacoli. Occorre inviare più volte una richiesta, confermare a più riprese l’azione, fornire dei documenti (già forniti all’apertura del conto). In breve, tutto è studiato per fare in modo che il denaro resti depositato presso eToro. Non sto dicendo che tutti i prelievi di denaro vengono rifiutati; riporto soltanto quello che mi hanno riferito precedenti clienti di questo broker.

Al momento di ritirare il vostro denaro vi attende inoltre un’altra spiacevole sorpresa, ovvero le commissioni di prelievo. Nella sezione relativa alle domande frequenti (FAQ) del sito viene indicato soltanto che “le richieste di prelievo sono soggette a spese per il trattamento” . Non viene visualizzata alcuna griglia tariffaria. Per conoscere le commissioni è necessario rivolgersi a un consulente. Le riportiamo di seguito:

- Fino a 200$ = 5$ di commissioni
- Tra 201$ e 500$ = 10$ di commissioni
- Da 501$ a …$ = 25$ di commissioni

In pratica, per importi inferiori a 1.000$ si applicano delle commissioni comprese tra il 2,5 e il 4,9%. E questo soltanto per effettuare un bonifico sul vostro conto corrente! Vi sembra normale?

Tipi di conto che vi spingono a correre dei rischi



Potrete optare per diverse tipologie di conto in base all’importo del vostro deposito o al saldo disponibile.

- Conto “Bronze” per depositi e saldi inferiori a 1.000$
- Conto “Silver” per depositi e saldi compresi tra 1.000$ e 4.999$
- Conto “Gold” e “VIP” per importi superiori a 5.000$

Dal tipo di conto dipende l’importo del vostro bonus ma soprattutto il volume della posizione minima disponibile. A partire dal momento in cui il vostro conto di trading supera 1.000$, passerete automaticamente a un conto Silver e non potrete più negoziare dei micro-lotti (1.000 unità, ossia 0,01 lotti). La posizione minima è rappresentata dai mini-lotti (10.000 unità, ossia 0,1 lotti).

In altre parole il broker vi spinge a correre ulteriori rischi (dato che eToro guadagnerà commissioni aggiuntive). Sulla coppia EUR/USD, un pip vale 1$ con un mini-lotto (e 0,1$ con un micro-lotto). Se sul vostro conto ci sono 1.000$, se optate per uno stop a 50 pip sull’EUR/USD metterete a rischio il 5% del vostro capitale! E sarebbero queste le regole di gestione del rischio?

eToro risponde a questa obiezione affermando che, per accedere di nuovo ai micro-lotti, è sufficiente rivolgersi al proprio consulente. Il broker sa bene che la maggior parte dei trader principianti non gli rivolgerà questa domanda e si esporrà quindi a rischi sconsiderati…
.

L’openbook di eToro: un gigantesco casinò!



Il successo di eToro dipende in larga misura dal suo openbook, che vi permette di seguire un trader e replicare le sue operazioni (effettuare transazioni identiche) sul vostro conto di trading. In linea di principio, si tratta di un’ottima opportunità. Dovrete soltanto replicare le operazioni dei migliori trader iscritti su eToro e incassare i profitti.

Ma occorre innanzi tutto sapere che 9 trader su 10 perdono denaro con il Forex. E i clienti di eToro non sono un’eccezione (e con essi i fornitori di segnali). Replicare la strategia di un trader comporta dei rischi; potreste infatti perdere la totalità del vostro capitale. Fortunatamente, eToro ha previsto un limite. Non è infatti consentito investire tutto il proprio capitale su un unico trader. Per quanto a mia conoscenza, l’investimento è limitato al 20% del vostro capitale per ciascun trader. Ai trader principianti è pertanto imposta una certa diversificazione e questa è un’ottima cosa (non tutto il male viene per nuocere).

Ieri ho consultato l’openbook di eToro per effettuare una ricerca dei migliori trader da replicare. Mi sono però subito accorto che tutti i trader più replicati non adottano alcuna gestione del rischio. Vanno esclusivamente alla ricerca di performance. Facciamo due esempi per illustrare questo punto:

- il trader più seguito sull’openbook di eToro: nel 2014 ha conseguito una performance del 600%…nel 2015 è attualmente ferma al 25%. Non mi serve altro per trarre le mie conclusioni: bastano poche operazioni sbagliate e questo trader avrà perso tutto. Più la performance è elevata e maggiore è il rischio. Guardando alle statistiche di rischio, si scopre che il drawdown massimo è stato del 22% a livello giornaliero, 47% settimanale e 53% annuale. Basta investire al momento sbagliato e rischiate grosso!

Andando sempre più a fondo, malgrado una performance nel 2015 del 25%, ad aprile il trader ha totalizzato una perdita dell’11%. Considerando che l’indicatore di rischio di eToro era pari a 4 in quel mese, mi chiedo come venga calcolato. Se perdere l’11% in un mese non è una strategia rischiosa, allora non so proprio cosa lo sia.

- Altro esempio: alcuni trader vengono sponsorizzati dallo stesso sito di eToro. Ecco i dati relativi al drawdown di uno di questi trader: -52% giornaliero, -70% settimanale -76% annuale. Una perdita del 900% lo scorso anno. Nel 2015, 50% di guadagni in 2 mesi seguiti da 3 mesi in perdita: -13%; -33%; -8%.

Ci sono altri 1.000 esempi come questo. Alla luce di questi dati, mi chiedo come sia possibile che l’openbook di eToro attragga così tanti trader principianti, incoscienti dei rischi che stanno per correre. Inoltre, l’indicatore di rischio di eToro è lungi dall’essere affidabile. I 2 trader che ho citato dovrebbero presentare un indicatore di rischio massimo. Al contrario, sono ben lontani da questo livello. Si tratta ancora una volta di un’ottima strategia di eToro, con la quale spinge i clienti a seguire più trader e a generare quindi più commissioni.

Su un forum mi sono imbattuto in una frase che riassume perfettamente l’assurdità di questo sistema: “replicare un trader è come scommettere su una partita di calcio o su un cavallo vincente… è necessario monitorare regolarmente i trader, perché possono perdere l’intero capitale in poche ore”.

L’openbook di eToro funziona pressoché come un concorso di trading. Il trader più seguito è quello che assume il rischio maggiore e che ha la fortuna di non avere ancora perso tutto. Tuttavia, prima o poi quel giorno arriverà e saranno i trader principianti a pagarne il prezzo più alto.

Conclusione



Il broker eToro dispone di un formidabile modello economico e di tutti gli strumenti che i trader principianti desiderano. Si tratta quindi di una strategia vincente. Ma a un’analisi più attenta, ci si accorge che l’intero sistema è concepito per guadagnare a scapito di ogni cliente. I trader privati non hanno nulla da guadagnare con questo broker. L’openbook di eToro è una chimera in cui la gestione del rischio non trova spazio. eToro non ha nulla di cui rimproverarsi (è oltretutto autorizzato dall’autorità di vigilanza); sfrutta il fatto che i trader principianti sono accecati dalla performance. Ma adesso che sapete quali sono i rischi, fate attenzione a non cadere nella trappola; rischiate di perdere in un colpo solo tutto il vostro capitale. Pertanto vi sconsiglio vivamente di aprire un conto di trading presso questo broker.

Informazioni sull'autore

  • 14
  • 69
  • 45
  • 4

Aggiungi un commento

no pic

Commenti

1 Commenti