RECORDATI ORD
RECORDATI ORD
45,31 EUR (+1,00%)
Chiuso Dati fine del giorno - Azioni Italia
Apertura: 45,02
Variazione: +0,45
Volumi: 317.521
Minimo: 44,79
Massimi: 45,44
Distanza Mas/Min: 0,65
Tipologia: Azioni
Ticker: REC
ISIN: IT0003828271

RECORDATI: UTILI IN CRESCITA NEI PRIMI NOVE MESI DEL 2020. RICAVI -0,6%, EBITDA +7,1%, UTILE NETTO RETTIFICATO +12,3%

  • 15

RECORDATI: UTILI IN CRESCITA NEI PRIMI NOVE MESI DEL 2020. RICAVI -0,6%, EBITDA +7,1%, UTILE NETTO RETTIFICATO +12,3%

  • Ricavi netti consolidati € 1.093,8 milioni, -0,6%, ovvero +1,1% a tassi di cambio costanti.
  • EBITDA (1) € 438,8 milioni, +7,1%.
  • Utile operativo € 364,0 milioni, +3,0%.
  • Utile netto € 274,1 milioni, + 8,1%.
  • Utile netto rettificato (2) € 317,5 milioni, +12,3%.
  • Posizione finanziaria netta (3): debito netto di € 845,9 milioni; € 902,7 milioni al 31 dicembre 2019.
  • Patrimonio netto € 1.287,6 milioni.
  • Isturisa® (osilodrostat), iniziata la commercializzazione negli Stati Uniti d’America, Francia e Germania. Richiesta di autorizzazione presentata in Giappone.
  • Cystadrops® (soluzione oftalmica a base di cisteamina), autorizzata e iniziata la commercializzazione negli Stati Uniti d’America.
  • Accordo di licenza con ARS Pharmaceuticals in Europa e Medio Oriente di ARS-1, spray nasale a base di epinefrina.
  • Deliberata la distribuzione di un acconto di dividendo relativo all’esercizio 2020 pari a € 0,50 per azione.
  • Deliberata l’adozione del nuovo Codice di Corporate Governance (edizione 2020). Deliberata l’assegnazione al Comitato per la Remunerazione delle funzioni previste per il Comitato Nomine e la modifica della denominazione in Comitato per la Remunerazione e le Nomine.

Milano, 29 ottobre 2020 – Il Consiglio di Amministrazione della Recordati S.p.A. ha approvato, quale rendicontazione finanziaria aggiuntiva su base volontaria (4), la relazione finanziaria al 30 settembre 2020. La relazione è stata redatta utilizzando i principi di valutazione, misurazione ed esposizione previsti dai principi contabili internazionali (IFRS). La relazione finanziaria al 30 settembre 2020 viene depositata in data odierna presso la sede sociale e pubblicata sul sito internet della Società (www.recordati.it) nonché sul meccanismo di stoccaggio autorizzato 1Info (www.1Info.it).

 

Principali risultati consolidati

  • I ricavi consolidati, pari a € 1.093,8 milioni, sono in leggera flessione dello 0,6% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, prevalentemente per l’impatto sui nostri mercati di riferimento della pandemia da COVID-19 e per effetto della svalutazione delle principali valute rispetto all’euro. Comprendono i ricavi relativi a Signifor®, Signifor® LAR e Isturisa® per € 53,8 milioni. A tassi di cambio costanti la crescita sarebbe stata del 1,1%. I ricavi internazionali crescono dello 0,6%.
     
  • L’EBITDA (1) è pari a € 438,8 milioni, in crescita del 7,.1% rispetto ai primi nove mesi del 2019, con un’incidenza sui ricavi del 40,1% rispetto a 37,2% nei primi nove mesi del 2019. L’EBITDA esclude costi non ricorrenti di € 5,2 milioni relativi all’emergenza epidemiologica da COVID-19, prevalentemente costituiti da donazioni agli ospedali.
     
  • L’utile operativo è pari a € 364,0 milioni, in crescita del 3,0% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, con un’incidenza sui ricavi del 33,3%.
     
  • L’utile netto, pari a € 274,1 milioni, è in crescita dell’8,1% rispetto ai primi nove mesi del 2019, grazie al miglioramento del risultato operativo e alla minore incidenza degli oneri finanziari e fiscali con un’incidenza sui ricavi del 25,1%. L’utile netto rettificato (2), parametro aggiuntivo introdotto quest’anno al fine di fornire un’informativa in linea con le best practice del settore pari a € 317,5 milioni, è in crescita del 12,3% rispetto ai primi nove mesi del 2019, con un’incidenza sui ricavi del 29,0%.
     
  • La posizione finanziaria netta (3) al 30 settembre 2020 evidenzia un debito netto di € 845,9 milioni che si confronta con un debito netto di € 902,7 milioni al 31 dicembre 2019. Nel periodo sono stati pagati $ 90,0 milioni a Novartis a seguito dell’autorizzazione alla commercializzazione di Isturisa® in Europa e negli Stati Uniti d’America oltre al lancio in Germania, sono state acquistate azioni proprie per un esborso totale, al netto delle vendite a seguito di esercizi di stock options, di € 15,6 milioni e sono stati pagati dividendi per un esborso totale di € 110,5 milioni. Al netto di questi effetti la generazione di cassa è stata di circa € 267 milioni.  Il patrimonio netto è pari a € 1.287,6 milioni.

         
(1) Utile netto prima delle imposte, degli oneri e proventi finanziari, degli ammortamenti e delle svalutazioni di immobili, impianti e macchinari, attività immateriali e avviamento, e degli eventi non ricorrenti.

(2) Utile netto esclusi gli ammortamenti e le svalutazioni delle attività immateriali (escluso il software) e dell’avviamento, e gli eventi non ricorrenti, al netto degli effetti fiscali.
(3) Investimenti finanziari a breve termine e disponibilità liquide, meno i debiti verso banche e i finanziamenti, inclusa la valutazione al fair value degli strumenti derivati di copertura.
(4) Si ricorda che il D. Lgs 25/2016, di attuazione della Direttiva 2013/50/EU, ha eliminato l’obbligo di pubblicazione del resoconto intermedio di gestione, prima previsto dal comma 5 dell’art. 154-ter del D. lgs 58/1998.

 

Iniziative per lo sviluppo

Nel mese di febbraio sono state trasferite da Novartis a Recordati Rare Diseases Inc. le autorizzazioni all’immissione in commercio negli Stati Uniti d’America di Signifor® e Signifor® LAR ed è iniziata la commercializzazione diretta di tali prodotti in questo mercato.

Sempre nell’ambito degli accordi con Novartis, sono state trasferite a Recordati Rare Diseases le autorizzazioni all’immissione in commercio negli Stati Uniti d’America e in Europa di Isturisa® nei mesi di marzo e aprile rispettivamente, ed è iniziata la commercializzazione, con la realizzazione delle prime vendite negli Stati Uniti, in Francia e in Germania. Inoltre, nel mese di marzo la richiesta per l’immissione in commercio in Giappone (JNDA, Japanese New Drug Application) di Isturisa® è stata presentata al Ministero della Sanità, Lavoro e Welfare giapponese.

Il principio attivo di Isturisa® è l’osilodrostat, un inibitore della produzione di cortisolo che agisce inibendo l’11 beta-idrossilasi, un enzima che catalizza la fase finale della sintesi di cortisolo nella corteccia surrenale. I benefici di Isturisa®, che sono stati dimostrati dallo studio clinico LINC 3 e ora anche confermati dallo studio LINC 4, sono legati alla sua capacità di controllare o normalizzare i livelli di cortisolo in pazienti adulti affetti dalla sindrome di Cushing e al suo gestibile profilo di sicurezza, caratteristiche che fanno di Isturisa® un’opzione terapeutica importante per i pazienti affetti da questa patologia. Sia la Commissione Europea sia l’FDA hanno confermato lo status di farmaco orfano per questo prodotto, approvandolo rispettivamente per il trattamento della sindrome di Cushing endogena negli adulti (in EU) e per il trattamento di pazienti affetti dalla malattia di Cushing per i quali l’intervento chirurgico non è indicato o non è stato risolutivo (in USA).

I ricavi consolidati di Signifor®, Signifor® LAR e Isturisa® nei primi nove mesi dell’anno sono stati pari a € 53,8 milioni.

Nel mese di agosto la FDA (U.S. Food and Drug Administration) ha concesso l’autorizzazione all’immissione in commercio negli Stati Uniti d’America di Cystadrops® 0,37% (soluzione oftalmica a base di cisteamina). Il prodotto è stato successivamente reso disponibile sul mercato. Cystadrops® è un nuovo collirio viscoso che riduce i depositi corneali di cristalli di cistina nelle persone affette da cistinosi.

Nel mese di settembre è stato firmato un accordo esclusivo di licenza con ARS Pharmaceuticals, una società farmaceutica privata basata negli Stati Uniti d’America, per la commercializzazione nell’Unione Europea, in Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Svizzera, Regno Unito, Russia/CIS, Turchia, Medio Oriente e nei paesi africani francofoni, di ARS-1, uno spray nasale a base di epinefrina, in fase avanzata di sviluppo per il trattamento in emergenza di reazioni allergiche gravi che potrebbero portare all’anafilassi. Le condizioni dell’accordo prevedono un pagamento up-front (pari a € 10,0 milioni, pagati nel mese di ottobre) oltre al pagamento di milestones future associate al processo regolatorio e traguardi commerciali. ARS-1 è una formulazione liquida di epinefrina in associazione con Intravail®, un potenziatore dell’assorbimento, contenuto in un erogatore spray mono-uso, una nuova forma di somministrazione senza ago e di facile utilizzo. Se utilizzato ai primi segni di una reazione allergica può rappresentare la soluzione per i pazienti e le loro famiglie per prevenire una progressione verso una reazione anafilattica.

Eventi successivi

In data 1° ottobre 2020 il Consiglio di Amministrazione della Società ha approvato l’operazione di fusione inversa per incorporazione di Rossini Investimenti S.p.A. e FIMEI S.p.A. in Recordati S.p.A. (la “Fusione”). La Fusione mira a realizzare un accorciamento della catena di controllo rispetto alle società operative del Gruppo, determinando, a beneficio del socio di controllo e del Gruppo nel suo complesso, una semplificazione dell’assetto di governo societario e la riduzione dei costi legati al mantenimento delle Società Incorporande (Rossini Investimenti S.p.A. e FIMEI S.p.A.), e, per la Società Incorporante (Recordati S.p.A.), minori imposte per effetto di benefici fiscali trasferiti dalle Società Incorporande, subordinatamente alla presentazione di un apposito interpello.

Si segnala che la Fusione non comporterà alcuna variazione del capitale sociale della Società Incorporante, né è previsto il pagamento di conguagli in denaro; inoltre il profilo patrimoniale e reddituale di Recordati S.p.A. post fusione risulterà sostanzialmente in linea con quello attuale della Società e, in particolare, la Fusione non altererà la posizione finanziaria netta e quindi la capacità di investimento di Recordati, né la strategia o politica di allocazione del suo capitale. Per ulteriori informazioni si rimanda alla nota n. 27 delle Note Illustrative ai Prospetti Contabili Consolidati.

Commenti dell’Amministratore Delegato

“Nonostante il continuo impatto sui ricavi derivante dalla pandemia da COVID-19 e dalla svalutazione delle valute, gli utili rimangono in crescita rispetto ai primi nove mesi del 2019 grazie a un aumento del margine lordo e al contenimento delle spese operative, ridotte anche per via delle minori attività poste in essere sul territorio in conseguenza dell’emergenza sanitaria”, ha dichiarato Andrea Recordati, Amministratore Delegato. “Anche il terzo trimestre del 2020 è stato segnato dagli impatti della pandemia da COVID-19 sui nostri mercati di riferimento, sia per le restrizioni imposte per continuare ad arginare il contagio, sia per la più cauta gestione delle scorte da parte dei grossisti. Questo, unitamente alla ulteriore svalutazione di quasi tutte le valute rispetto all’euro, ha impattato le vendite nei principali paesi in cui opera il Gruppo. Nel rispetto di tutte le disposizioni volte ad assicurare la sicurezza sanitaria dei nostri dipendenti, Recordati ha continuato senza interruzione le proprie attività produttive e distributive, adottando misure atte a garantire la continua disponibilità sul mercato delle proprie specialità medicinali, mentre gli informatori medico-scientifici hanno ripreso gradualmente la propria attività sul territorio, che era stata sospesa nel periodo più acuto dell’epidemia. Nel periodo il portafoglio è stato rafforzato attraverso l’accordo con ARS Pharmaceuticals, e grazie all’approvazione negli Stati Uniti d’America di Cystadrops®”, ha continuato Andrea Recordati. “Il perdurare della pandemia continuerà ad impattare sulle vendite del Gruppo nel quarto trimestre con ricavi attesi per l’intero anno 2020 in leggera flessione rispetto al 2019, anche per effetto dell’andamento dei cambi. Grazie al contenimento delle spese e miglioramento dei margini ci si attende comunque un EBITDA (1) e un utile netto rettificato (2) in linea con le stime di piano comunicate a inizio anno.”

Ulteriori delibere

Acconto dividendo 2020

Il Consiglio di Amministrazione ha deliberato di distribuire agli Azionisti un acconto sul dividendo relativo all’esercizio 2020 pari a € 0,50 (al lordo delle ritenute di legge) per ciascuna azione in circolazione alla data di stacco della cedola, escluse quindi le azioni proprie in portafoglio della Società a tale data. L’acconto sul dividendo 2020 sarà posto in pagamento a decorrere dal 25 novembre 2020 (record date 24 novembre 2020), con stacco della cedola n. 26 in data 23 novembre 2020.

La società di revisione EY S.p.A. ha rilasciato il parere previsto dall’art. 2433 – bis, comma 5, del Codice civile, che è disponibile presso la sede della Società.

La Relazione degli Amministratori ed i prospetti contabili della Recordati S.p.A. al 30 giugno 2020, sulla base dei quali il Consiglio di Amministrazione di quest’ultima ha deliberato la distribuzione dell’indicato acconto sul dividendo, sono disponibili presso la sede sociale e nel sito internet della Società www.recordati.it, nonché sul meccanismo di stoccaggio autorizzato 1Info (www.1Info.it).

Nuovo Codice di Corporate Governance

Il Consiglio di Amministrazione ha deliberato l’adozione del nuovo Codice di Corporate Governance, approvato dal Comitato per la Corporate Governance e pubblicato il 31 gennaio 2020, aderendo allo stesso, salve poche eccezioni. Recordati applicherà il nuovo Codice a partire dall’anno prossimo, salvo quanto di seguito indicato, informandone il mercato nella relazione sul governo societario da pubblicarsi nel corso del 2022.

Si comunica che il Consiglio di Amministrazione, nell’ambito delle discussioni relative ai contenuti del nuovo Codice di Corporate Governance, ha deliberato, con efficacia dalla data odierna, di integrare le funzioni conferite al Comitato per la Remunerazione con le funzioni assegnate dal nuovo Codice al Comitato Nomine e modificare conseguentemente la denominazione del Comitato per la Remunerazione in Comitato per la Remunerazione e le Nomine. La composizione dello stesso resta invariata: Joanna Le Couilliard, Presidente, Silvia Candini e Michaela Castelli, tutti Amministratori non esecutivi e indipendenti.

Conference Call

Recordati organizzerà una conference call oggi 29 ottobre 2020 alle ore 16:00.  I numeri per poter accedere sono i seguenti:

Italia                      +39 02 8058811, numero verde 800 213 858
UK                         +44 1 212818003, numero verde 800 0156384
USA                       +1 718 7058794, numero verde +1 855 2656959
Francia                 +33 170918703
Germania           +49 69 255114451

Gli interessati sono pregati di chiamare 10 minuti prima dell’inizio.   Per accedere all’assistenza da parte di un operatore digitare *0 oppure chiamare il +39 02 8061371. La registrazione della conference call sarà disponibile nel sito www.recordati.it.

Le diapositive alle quali si farà riferimento durante la conference call saranno disponibili nel sito www.recordati.it alla voce “Investors”, sezione “Presentazioni”.

Recordati (Reuters RECI.MI, Bloomberg REC IM), fondata nel 1926, è un gruppo farmaceutico internazionale, quotato alla Borsa Italiana (ISIN IT 0003828271), con più di 4.300 dipendenti, che si dedica alla ricerca, allo sviluppo, alla produzione e alla commercializzazione di prodotti farmaceutici. Ha sede a Milano, e attività operative in tutti i paesi Europei, compresa la Russia, in Turchia, Nord Africa, Stati Uniti d’America, Canada, Messico, alcuni paesi del Sud America, Giappone e Australia. Un’efficiente rete di informatori scientifici del farmaco promuove un’ampia gamma di farmaci innovativi, sia originali sia su licenza, appartenenti a diverse aree terapeutiche compresa un’attività specializzata nelle malattie rare. Recordati si propone come partner di riferimento per l’acquisizione di nuove licenze per i suoi mercati.  Recordati è impegnata nella ricerca e sviluppo di farmaci innovativi e in particolare di terapie per malattie rare.  I ricavi consolidati nel 2019 sono stati pari a € 1.481,8 milioni, l’utile operativo è stato pari a € 465,3 milioni e l’utile netto è stato pari a € 368,9 milioni.

Per ulteriori informazioni:

Sito Recordati: www.recordati.it

Investor Relations                                                                 Ufficio Stampa                     
Marianne Tatschke                                                               Studio Noris Morano                                                           
(39)0248787393                                                                   (39)0276004736, (39)0276004745
e-mail: investorelations@recordati.it                                  e-mail: norismorano@studionorismorano.com
                                                                                             

Questa comunicazione contiene valutazioni e ipotesi su fatti futuri ("forward-looking statements" nel significato di cui all’U.S. Private Securities Litigation Reform Act del 1995) che riflettono la migliore stima in base a quanto attualmente noto. Tali valutazioni e ipotesi, tuttavia, dipendono anche da numerosi fattori esterni, fuori dal controllo della società, e da avvenimenti incerti, che sono soggetti a numerosi rischi. I risultati futuri potrebbero differire anche sensibilmente da quanto espresso o deducibile da questa comunicazione. Le citazioni e descrizioni di “specialità etiche Recordati”, soggette a prescrizione medica, vengono date solo per informare gli azionisti sull’attività della Società e non hanno alcun intendimento né di promuovere né di consigliare l’uso delle specialità stesse.


GRUPPO RECORDATI
Sintesi dei risultati consolidati, secondo i principi contabili internazionali (IFRS)
(in migliaia di €)

CONTO ECONOMICO Primi nove mesi 2020 Primi nove mesi 2019 Variazione %
RICAVI NETTI 1.093.818 1.100.418 (0,6)
Costo del venduto (308.237) (329.069) (6,3)
UTILE LORDO 785.581 771.349 1,8
Spese di vendita (256.701) (273.446) (6,1)
Spese di ricerca e sviluppo (106.344) (91.581) 16,1
Spese generali e amministrative (53.644) (51.740) 3,7
Altri (oneri)/proventi netti (4.855) (1.082) n.s.
UTILE OPERATIVO 364.037 353.500 3,0
(Oneri)/Proventi finanziari netti (11.192) (15.980) (30,0)
UTILE PRIMA DELLE IMPOSTE 352.845 337.520 4,5
Imposte (78.745) (83.846) (6,1)
UTILE NETTO DEL PERIODO 274.100 253.674 8,1
Attribuibile a:      
Soci della controllante 274.063 253.642 8,1
Partecipazioni di terzi 37 32 15,6
UTILE NETTO PER AZIONE      
Base (1) € 1,333 € 1,239 7,6
Diluito (2) € 1,311 € 1,213 8,1
UTILE NETTO RETTIFICATO (3) 317.548 282.796 12,3
EBITDA (4) 438.801 409.612 7,1
 

(1) L’utile netto per azione base è calcolato sul numero medio di azioni in circolazione nei rispettivi periodi, pari a n. 205.603.780 per il 2020 e n. 204.706.235 per il 2019. Tali valori sono calcolati deducendo le azioni proprie in portafoglio, la cui media è pari a n. 3.521.376 per il 2020 e a n. 4.418.921 per il 2019.
(2) L’utile netto per azione diluito è calcolato tenendo conto delle opzioni assegnate ai dipendenti.
(3) Utile netto esclusi gli ammortamenti e le svalutazioni delle attività immateriali (escluso il software) e dell’avviamento, e gli eventi non ricorrenti, al netto degli effetti fiscali.
(4) Utile netto prima delle imposte, degli oneri e proventi finanziari, degli ammortamenti e delle svalutazioni di immobili, impianti e macchinari, attività immateriali e avviamento, e degli eventi non ricorrenti.


COMPOSIZIONE RICAVI NETTI Primi nove mesi 2020 Primi nove mesi 2019 Variazione %
Totale ricavi 1.093.818 1.100.418 (0,6)
Italia 208.523 220.597 (5,5)
Internazionali 885.295 879.821 0,6

GRUPPO RECORDATI
Sintesi dei risultati consolidati, secondo i principi contabili internazionali (IFRS)
                                                                    (in migliaia di €)

CONTO ECONOMICO Terzo trimestre 2020 Terzo trimestre 2019 Variazione %
RICAVI NETTI 333.626 357.165 (6,6)
Costo del venduto (96.483) (105.771) (8,8)
UTILE LORDO 237.143 251.394 (5,7)
Spese di vendita (82.505) (89.562) (7,9)
Spese di ricerca e sviluppo (35.102) (31.824) 10,3
Spese generali e amministrative (16.960) (17.142) (1,1)
Altri (oneri)/proventi netti (49) (1.925) (97,5)
UTILE OPERATIVO 102.527 110.941 (7,6)
(Oneri)/Proventi finanziari netti (4.109) (5.058) (18,8)
UTILE PRIMA DELLE IMPOSTE 98.418 105.883 (7,1)
Imposte (21.261) (26.483) (19,7)
UTILE NETTO DEL PERIODO 77.157 79.400 (2,8)
UTILE NETTO RETTIFICATO (1) 91.980 89.659 2,6
EBITDA (2) 127.710 130.299 (2,0)
 

 

(1) Utile netto esclusi gli ammortamenti e le svalutazioni delle attività immateriali (escluso il software) e dell’avviamento, e gli eventi non ricorrenti, al netto degli effetti fiscali.
(2) Utile netto prima delle imposte, degli oneri e proventi finanziari, degli ammortamenti e delle svalutazioni di immobili, impianti e macchinari, attività immateriali e avviamento, e degli eventi non ricorrenti.

 


COMPOSIZIONE RICAVI NETTI Terzo trimestre 2020 Terzo trimestre 2019 Variazione %
Totale ricavi 333.626 357.165 (6,6)
Italia 60.038 65.500 (8,3)
Internazionali 273.588 291.665 (6,2)

GRUPPO RECORDATI
Sintesi dei risultati consolidati,
secondo principi contabili internazionalmente riconosciuti (IFRS)
(in migliaia di €)

ATTIVITA’ 30.09.2020 31.12.2019
     
Immobili, impianti e macchinari 129.739 133.342
Attività immateriali 1.125.534 1.161.760
Avviamento 561.960 577.973
Altre partecipazioni e titoli 28.933 38.566
Crediti 6.742 16.426
Attività fiscali differite 78.077 71.513
TOTALE ATTIVITA’ NON CORRENTI 1.930.985 1.999.580
     
Rimanenze di magazzino 250.334 226.885
Crediti commerciali 269.982 296.961
Altri crediti 57.138 79.949
Altre attività correnti 13.620 7.683
Strumenti derivati valutati al fair value  (cash flow hedge) 10.465 9.949
Investimenti finanziari a breve termine e disponibilità liquide 277.622 187.923
TOTALE ATTIVITA’ CORRENTI 879.161 809.350
TOTALE ATTIVITA’ 2.810.146 2.808.930



GRUPPO RECORDATI
Sintesi dei risultati consolidati,
secondo principi contabili internazionalmente riconosciuti (IFRS)
(in migliaia di €)

PATRIMONIO NETTO E PASSIVITA’ 30.09.2020 31.12.2019
     
Capitale sociale 26.141 26.141
Riserva sovrapprezzo azioni 83.719 83.719
Azioni proprie (92.295) (93.480)
Riserva per strumenti derivati valutati al fair value (3.054) (5.357)
Differenza da conversione dei bilanci in valuta estera (207.332) (146.866)
Altre riserve 54.825 64.651
Utili indivisi 1.151.237 999.708
Utile 274.063 368.825
Acconto sul dividendo 0 (98.764)
Patrimonio netto attribuibile ai soci della controllante 1.287.304 1.198.577
Patrimonio netto attribuibile a partecipazioni di terzi 271 234
TOTALE PATRIMONIO NETTO 1.287.575 1.198.811
     
Finanziamenti – dovuti oltre un anno 898.967 937.344
Fondo trattamento di fine rapporto e altri benefici 20.077 20.557
Passività per imposte differite 41.296 43.172
Altri debiti 20.338 22.292
TOTALE PASSIVITA’ NON CORRENTI 980.678 1.023.365
     
Debiti commerciali 145.204 175.481
Altri debiti 87.765 185.706
Debiti tributari 37.066 21.094
Altre passività correnti 11.298 12.543
Fondi per rischi e oneri 16.186 17.933
Strumenti derivati valutati al fair value (cash flow hedge) 9.696 10.788
Finanziamenti – dovuti entro un anno 219.949 149.817
Debiti verso banche e altri 14.729 13.392
TOTALE PASSIVITA’ CORRENTI 541.893 586.754
TOTALE PATRIMONIO NETTO E PASSIVITA’ 2.810.146 2.808.930

DICHIARAZIONE DEL DIRIGENTE PREPOSTO ALLA REDAZIONE DEI DOCUMENTI CONTABILI SOCIETARI

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari Luigi La Corte dichiara, ai sensi del comma 2 articolo 154 bis del Testo Unico della Finanza, che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato, corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed alle scritture contabili.

Allegato

Primary Logo

GlobeNewsWire

GlobeNewswire, a Nasdaq company, is one of the world's largest newswire distribution networks, specializing in the delivery of corporate press releases financial disclosures and multimedia content to the media, investment community, individual investors and the general public.